INGANNI - RENZO POSENELLI
Venerdì 23 Febbraio 2018 18:00

INGANNI - RENZO POSENELLI

Dal dizionario: l'inganno è una malizia insidiosa che induce gli altri in errore. Posenelli gioca con gli oggetti come faceva da bambino, attivando la fantasia per trovarsi in un altro mondo; e così ha fatto con un manichino espositore di biancheria intima. Si è divertito ad ingannare prima di tutti sé stesso e poi coloro che guarderanno le sue immagini, costruite con "malizia insidiosa" per giocare. E così un manichino diventa strumento di seduzione con artificio e trucco:basta aggiungere un qualcosa di femminile, come ad esempio un collo di pellicia.

Si gioca per mimare la realtà, per trasformarla a proprio piacimento, per sognare, per raccontare storie "facendo finta" che diventino realtà. Nascono così le immagini che cediamo esposte e creano la serie dal titolo "INGANNI".

Renzo Possenelli, nato nel 1942 a Trieste, ove opera, si dedica da più di quarant' anni all’intaglio del legno, alla scultura su pietra e materie plastiche.

Dopo aver frequentato l’istituto d’arte di Trieste, ha iniziato la carriera deddedicandosi al restauro del mobile antico e all’intaglio,

in seguito si è avviavvicinato al mondo del teatro costruendo per il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia teste, mani e piedi per le famose marionette di Podrecca .

Per Per venticinque anni ha contribuito all’allestimento di oltre duecento spettacoli con scenotecniche pubbliche e private in qualità di scultore e realizzatore di attrezzeria.Inoltre

ha insegnato per circa dieci anni intaglio in legno presso

l’Istituto per il restauro

Città di Piacenza e all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, e ha tenuto corsi di “La scultura nella marionetta” presso il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

Nel frattempo non ha mai abbandonato la sua ricerca in campo artistico realizzando e progettando sculture.

Riservato e schivo usa la sua creatività per raccontare il quotidiano e gli eventi contemporanei.

Vive del suo mestiere

FOTO RENZO

 
GIOSTRA ITALIANA
Sabato 18 Novembre 2017 19:00

FREEVOICES - GIOSTRA ITALIANA

18 NOVEMBRE 2018

GALLERIA DI QUADRI MUSICALI DALL'OPERA AL DOPO GUERRA

Il recital spettacolo "Gioetra Italiana" presenta una serie di quadri musicali tratti dal repertorio di canti e musiche italiane che vanno dal periodo risorgimentale al dopoguerra.

Dai cori d'opera alla canzone popolare, allo swing di Gorni Kramer e del Quartetto Cetra, lo spettacolo propone un viaggio tra i vari generi fino alle celebre Nel blu dipinto di blu che segna la nascita della canzone italiana "moderna".

Accompagnata dalla voce narrante di Enrico cavallero, "Giostra italiana" ha debuttato al Festival Internazionale "è Storia" 2017. Il concerto è interpretato dal gruppo Frrevoices (Premio Maria Carta 2017) e diretto da Manuela Marussi.

giorstra italiana-freevoices

 
LE PERLE DEL ROMANTICISMO
Sabato 22 Aprile 2017 19:30

per webAntonina Tea Sala, nata nel 1986, inizia lo studio del pianoforte all’età di cinque anni riuscendo ad ottenere i primi riscontri positivi dal pubblico già un anno dopo. Inizia l’attività concertistica nel 2000 con una serie di recital ben giudicati dalla critica musicale. La sua attività concertistica continua, incentrandosi principalmente sull’attività scolastica.

Diplomatasi presso la scuola statale “Miloje Milojevic” con il massimo dei voti, si iscrive all’ Accademia d’Arte di Novi Sad nella quale, con la borsa di studio della Repubblica Serba, studia con la didatta russa Professoressa Svetlana Bogino (Allieva di Lev Obrin). Il suo percorso musicale prosegue in Italia con il Maestro Massimo Gon, con il quale, in breve tempo consegue il “Dipoloma Accademico di Primo Livello” presso il conservatorio statale “G. Tartini” di Trieste. Nel 2008 vince la prestigiosa borsa di studio della Banca Svizzera per la partecipazione al Monaco Music Master-BSI 2008 e rientrando fra i cinque finalisti scelti a livello internazionale, può accedere al progetto organizzato dalla Fondazione di Sua Maestà Il Principe Ranieri di Monaco e dall’Orchestra Filarmonica di Montecarlo.

Tea sala si è aggiudicata oltre venti dei più alti riconoscimenti in diversi concorsi pianistici nazionali ed internazionali, vincendo il primo premio all’”International Grand Prix Ginevra”, al “Concorso Musicale Europeo” di Moncalieri (Torino), ha suonato accompagnata dall’orchestra “AUNS” sotto la direzione del Maestro Fedor Prodanov ed ha registrato per Radio Vaticana, Radio Francia, Radio Montecarlo, per la Radio-televisione Serba e per la RAI Radio Televisione-italiana.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 11